La nostra storia

La nostra storia inizia nel 1988, in Mozambico. È lì che abbiamo mosso i primi passi, negli ultimi anni della guerra civile, assistendo in particolare donne e bambini, ai quali abbiamo garantito da subito il ritorno a scuola.

Per sostenere attivamente i piccoli beneficiari e le loro famiglie, abbiamo promosso programmi di Sostegno a Distanza (“SAD”), una modalità di donazione molto importante, grazie alla quale i sostenitori possono garantirci un supporto costante nel tempo.

Nel giugno 1998 ci siamo iscritti al Registro Nazionale delle ONLUS e i nostri progetti si sono estesi dentro e fuori dal continente africano: in Zambia, Nepal e Cambogia. Dal 2002 al 2007, abbiamo supportato centinaia di bambini della periferia di Luanda, in Angola. In Italia, dal 2005 al 2011 abbiamo sviluppato progetti per facilitare il dialogo interculturale e l’integrazione.

Nel 2008 abbiamo ottenuto la certificazione di Qualità ISO 9001: per le sedi di Genova e Beira, in Mozambico. Nel 2009 sono state certificate anche le sedi di Vilankulo (Mozambico) e Kathmandu (Nepal). Nel 2010 la sede di Maputo (Mozambico).

Nel 2012 abbiamo vinto l’Oscar di Bilancio per le Onlus promosso da Ferpi.

Per rafforzare il nostro l’impegno a favore dei bambini più vulnerabili del mondo, il 12 giugno 2014, a Genova, abbiamo lanciato HELP! Il diritto di essere bambini, una campagna che si propone di liberare 1 milione di bambini da ogni forma di sfruttamento, dalla malnutrizione e dall’analfabetismo entro il 2020.

Nel 2017 abbiamo deciso di intervenire anche nella Repubblica Democratica del Congo, un Paese stremato da anni di crisi, dove spesso sono i più piccoli a pagarne le conseguenze peggiori.

Stiamo per compiere 30 anni e insieme ai nostri sostenitori, in questi anni siamo cresciuti molto. Vogliamo fare ancora di più e raggiungere nuovi ambiziosi traguardi e per questo abbiamo deciso di rinnovarci per affrontare meglio le sfide di un mondo in continua e rapida evoluzione.

Vuoi saperne di più? Scopri tutte le nostre novità!