Per migliorare la propria attività commerciale

PER MIGLIORARE LA PROPRIA ATTIVITÁ COMMERCIALE

  INDIVIDUAZIONE DI UN PRODOTTO A SOSTEGNO DI UN PROGETTO: RITORNO DI IMMAGINE PER L’AZIENDA, AUMENTO DELLE VENDITE DEL PRODOTTO

SI TRATTA DI UN CONTRATTO ED È ASSIMILABILE AL CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE, QUINDI I COSTI SOSTENUTI DALL'IMPRESA NELL'AMBITO DELLA CAMPAGNA CRM SONO DA CONSIDERARE INTERAMENTE DEDUCIBILI DAL REDDITO COME COSTI INERENTI AD UNA PARTICOLARE TECNICA DI VENDITA.
(RISOLUZIONE N. 356 DEL 14 NOVEMBRE 2002 – DPR 917/86, ARTICOLO 75 COMMA 5)


RIFERIMENTI FISCALI

E' possibile dedurre dal proprio reddito le donazione a favore delle ONLUS, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 Euro annui (art. 14 comma 1 della legge 80 del 14/05/2005)

OPPURE PER LE DONAZIONI IN DENARO: E' possibile dedurre le donazioni a favore delle ONLUS per un importo non superiore a 2.065,83 Euro o al 2% del reddito d'impresa dichiarato (art. 100 comma 2 lett. h del Dpr 917/86)

OPPURE PER LE DONAZIONI IN NATURA: E' possibile dedurre le donazioni, il cui costo specifico complessivo non sia superiore a 1.032,91 €, per un importo non superiore a 2.065,83 Euro o al 2% del reddito d'impresa dichiarato. (art. 13 comma 3 del Dlgs 460/97) Per la cessione di derrate alimentari e prodotti farmaceutici alla cui produzione o scambio è diretta l'attività dell'impresa non vi è un vincolo di costo. (art. 13 comma 2 del Dlgs 460/97)

VOLONTARIATO D’IMPRESA: Sono deducibili le spese relative all'impiego di lavoratori dipendenti, assunti a tempo indeterminato, utilizzati per prestazioni di servizi erogate a favore di ONLUS, nel limite del cinque per mille dell'ammontare complessivo delle spese per prestazioni di lavoro dipendente, così come risultano dalla dichiarazione dei redditi. (DPR 917/1986, art. 100, comma 2 lett. i)

PAY ROLL GIVING – donazioni trattenute in busta paga: Agevolazioni fiscali previste per le donazioni in denaro degli individui.