Mi chiamo Gilda Chetiva, ho 7 anni e vivo con la mamma, alcune zie, fratellini e cuginetti nella casa di mio nonno, rimasto vedovo 5 anni fa.

Senza di lui, io e i miei cugini saremmo finiti in orfanotrofio perchè la mamma e le zie sono state tutte abbandonate dai rispettivi mariti.

Il nonno non lavora e non ha pensione, quindi viviamo di quello che riesce a coltivare nell’orto vicino a casa.

Lui dice sempre che la mia istruzione sarà la sua eredità. Io sono confusa, perchè mi piace andare a scuola, ma non voglio che il nonno muoia!

Nonostante tutte le difficoltà, intravedere il suo sorriso felice quando ci vede correre e giocare in cortile mi riempie di gioia.

Sono molte le bambine che come Gilda aspettano la possibilità di sfuggire alla miseria e di realizzare i propri sogni: noi vogliamo che diventino le sole protagoniste del loro futuro.

Scopri come >>


HELP! Il diritto di essere bambini.  Una campagna promossa da CCS Italia Onlus